12. Febbraio 2021

Compito della settimana: Una aiuola off-limits

Emanuele Amico, studente insegnante dell’Università di Catania [partner del progetto MaSCE³], ha creato il nostro nuovo compito della settimana. Nell’intervista, descrive il compito “Una aiuola off-limits”.

 

Come hai conosciuto MathCityMap? Come utilizzi MathCityMap?

Ho conosciuto e iniziato ad utilizzare MathCityMap solamente da qualche mese. Frequento il corso di Laurea Magistrale in Matematica presso l’Università degli Studi di Catania, e nell’ambito delle lezioni dell’insegnamento “Didattica della Matematica” il docente ha presentato il progetto MathCityMap, evidenziando l’inquadramento teorico e gli aspetti metodologici su cui poggia, le esigenze a cui risponde, le modalità tramite cui sono perseguiti gli obiettivi del progetto. Ho avuto la possibilità di vivere l’esperienza di MathCityMap da entrambi i fronti: come studente, tramite la partecipazione a un percorso preparato dal docente e proposto al gruppo classe, ma anche come sviluppatore di un task che soddisfacesse i requisiti richiesti per la pubblicazione [vedere “Criteri per un buon compito” nella nostra pagina di tutorial]. In questo contesto, prendendo spunto da uno spartitraffico posto nelle immediate vicinanze del Dipartimento di Matematica e Informatica, nasce l’idea del mio primo (e finora unico) task “Una aiuola off-limits”.

 

Descrivi il tuo task. Dove si trova? Qual è la domanda matematica? Come si può risolvere?

Il task richiede la determinazione dell’area di una superficie individuata dalle strisce segnaletiche delimitanti uno spartitraffico. È chiaro come la superficie in oggetto si possa identificare con quella di un triangolo, ma è altrettanto chiaro che non è possibile misurare in modo diretto nessuna delle tre altezze del triangolo, a causa della presenza di piante e arbusti nell’aiuola interna allo spartitraffico, che la rendono di fatto inaccessibile. Dunque, per risolvere il task si può fare riferimento alla trigonometria, e in particolare alla generalizzazione della formula per il calcolo dell’area di un triangolo rettangolo. Lo studente, misurando con un metro o uno spago le lunghezze di due lati del triangolo, e con un goniometro la misura dell’angolo tra essi compreso, sarà in grado di calcolare l’estensione della superficie richiesta. Una maniera alternativa di impostare la risoluzione del problema può basarsi sull’utilizzo della Formula di Erone.

 

Quali sono gli obiettivi didattici di questo task? Cosa potrebbero imparare gli studenti mentre lavorano a tale task?

Dal punto di vista didattico, il task che ho realizzato pone lo studente nelle condizioni di discernere, tra diverse possibili vie risolutive, quella migliore e più praticabile, che a volte non coincide con la sua idea di partenza. Il task è un invito per lo studente a confrontare in modo critico diverse strategie risolutive, a riflettere sulla necessità di conoscere più metodi e formule che permettono di raggiungere lo stesso obiettivo, in quanto spesso ciascuna di esse si basa su presupposti e necessità differenti, nel nostro caso sull’impossibilità di effettuare una misurazione interna alla figura geometrica.

 

Hai altri commenti su MathCityMap?

Credo che MathCityMap offra davvero un contesto autentico per l’apprendimento della matematica e sono certo che continuerò ad utilizzarlo anche nel prossimo futuro.  

 

Data: 12. Febbraio 2021 | Da: Simon Barlovits | Categoria:  | Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.